Inaudito alla GNAM

1982253153.jpgINAUDITO
Roma, Galleria Nazionale d’arte moderna
via Aldrovandi 1 – Cortile est
21 ottobre 2008 ore 21.00

I linguaggi della musica e delle arti visive

Da giugno ad ottobre 2008, la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma ospita INAUDITO, un ciclo annuale di manifestazioni in collaborazione fra Fondazione Musica per Roma e Direzione Generale per l’architettura e l’arte contemporanee che mirano a integrare nella medesima opera i linguaggi della musica e delle arti visive. E’ una linea di ricerca che negli ultimi anni ha guadagnato uno spazio crescente sullo scenario internazionale, coinvolgendo musicisti e artisti di area sperimentale interessati a innovare l’interazione fra linguaggio sonoro e visivo che ha da sempre caratterizzato la storia della creatività.

Tra gli obiettivi di INAUDITO vi e’ quello di avvicinare il pubblico alla sperimentazione sonora, affiancandola a quella visiva, mettendo in risalto situazioni di osmosi creativa e percettiva. In questo modo si vuole sottolineare tanto la continuità tra ricerca sonora contemporanea ed esperienze fondamentali della sperimentazione musicale del XX secolo, quanto le modalità di interazione tra linguaggio sonoro e visivo che da sempre hanno caratterizzato la storia della creatività seppure in maniera ancora poco raccontata e documentata soprattutto in Italia.

Curato da Daniela Cascella, Oscar Pizzo e Manuel Zurria per la parte musicale e da Angeladreina Rorro per la parte artistica, INAUDITO si svolgerà presso il Cortile Est (Aldovrandi) della Galleria nazionale d’arte moderna, dove artisti e musicisti di diverse nazionalità e generazioni daranno vita a lavori appositamente commissionati e progettati in comune.
INAUDITO dopo i lavori degli artisti Zimmerfrei e Micol Assael ed i musicisti ¾ had been eliminated e Mika Vainio ospiterà il terzo e ultimo appuntamento il 21 ottobre alle ore 21. La serata vedrà come protagonisti Alvin Lucier, pioniere della musica sperimentale americana dagli anni Sessanta ad oggi e Maurizio Mochetti, tra gli artisti italiani piu’ affermati, la cui complessa ricerca e’ legata alla luce e alle possibilità di evoluzione offerte dalle conoscenze tecnico-scientifiche, presentando  in prima creazione assoluta tre lavori del compositore americano dal titolo Three translations of the Maurizio Mochetti ( Arrows, Counting People, Rebounds) eseguite da Alter ego , ensemble tra i più prestigiosi  in Europa per l’interpretazione della musica contemporanea .

Il progetto, di carattere biennale si divide in due momenti distinti ma nello stesso tempo speculari tra loro.
Il primo presentato in questa edizione prevede la “realizzazione sonora” di alcune opere dell’artista romano da parte di Alvin Lucier mentre per la prossima edizione sarà Maurizio Mochetti a presentare la “materializzazione visiva” del mondo sonoro di Alvin Lucier .
Le opere nascono dal rapporto di profonda sinergia che si è venuto ad instaurare tra i due artisti e le loro affinità operazionali.
 L’esecuzione delle opere di questa prima serata saranno accompagnate dalla presenza dei due artisti e dalla esecuzione di uno dei capolavori di Lucier  “I am sitting in a room” eseguito dal compositore stesso.

Alvin  Lucier
Alvin Lucier (1931) è un compositore americano tra i i pionieri della musica elettronica e creatore delle prime installazioni sonore per lo studio della percezione dei fenomeni acustici ambientali . Figura di rilevo dello storico Sonic Arts Union, insieme a Robert Ashley, david Berhman e Gordon Mumma.
La sua opera , influenzata dalla scienza della percezione , esplora le proprietà fisiche del suono stesso attraverso la risonanza dello spazio , la trasmissione del suono e la scienza dell’intonazione.

PROGRAMMA

12 giugno 2008
ZimmerFrei (Italia) – 3/4HadBeenEliminated (Italia)
Everyday (the Satellite seems a little further out of reach)
12 settembre 2008
Micol Assaël (Italia) – Mika Vainio (Finlandia)
Altrove – Elsewhere
21 ottobre 2008
Alvin Lucier (America) – Maurizio Mochetti (Italia)
I linguaggi della musica e delle arti visive
ore 21.00 – ingresso gratuito
Entrata da Via Aldrovandi 1, Roma

In collaborazione con:
Musica per Roma             
INSTITUTUM ROMANUM FINLANDIAE                
Contemporanea
Progetto Calliope

info: s-gnam.inaudito@beniculturali.it
www.gnam.beniculturali.it

Inaudito alla GNAMultima modifica: 2008-10-17T09:00:00+02:00da liviabi
Reposta per primo quest’articolo