Dead Can Dance Ovunque aldilà del mondo

b93ee36e026c324adb6cb978bca9336d.jpgDead Can Dance dall’album del 1987

Within the Realm of a Dying Sun traduzione di Livia Bidoli

Ovunque aldilà del mondo


Scalammo il volto della ragione
per trovare

almeno un segno
per rivelare le vere dimensioni
per paura…

di dimenticare la vita.


E forse è più facile ritirarsi dalla vita
da tutte le sue miserevoli e vili bugie
lontani dal pericolo.

Ci stendiamo

su acque fresche, tranquille
fissando il sole.

E come la grande imperfezione della falena
abbiamo ceduto al suo fascino fatale.

E forse sono io che sogno un amore non ricambiato
La vittima degli sciocchi che guardano

e stanno in riga
lontani dal pericolo!

Nella nostra vana ricerca

di una vita per un nostro scopo
questo sentiero tortuoso

avrà mai fine?

 

Anywhere out of the World

We scaled
the face of reason
to find
at least one sign
that would reveal
the true dimensions
of life…
lest we forget.

And maybe it’s easier to withdraw from life,
with all of its misery and wretched lies,
away from harm.

We lay
by cool, still waters
and gazed
into the sun.
And like the moth’s
great imperfection,
succumbed
to her fatal charm.

And maybe it’s me who dreams unrequited love,
the victim of fools who watch
and stand in line away from harm!

In our vain pursuit
of life for one’s own end
will this crooked path
ever cease to end?

Dead Can Dance Ovunque aldilà del mondoultima modifica: 2008-06-29T09:00:00+02:00da liviabi
Reposta per primo quest’articolo