Il tuo nome brucia sulle mie labbra al Teatro dei Contrari

4babc2b60ae675b85d8709216e97ae4b.jpgOVERLOOK presenta

Il tuo nome brucia sulle mie labbra

al Teatro dei Contrari 

con Greta Bellusci,  Giovanna Furiati, Silvia Morganti, Alessandra Mosca   
regia di Alessandro Sena

Ad una religiosa entrata in Quaresima per quaranta giorni di astinenza e privazioni, una giovane donna indirizza quaranta lettere sconvolgenti. Quaranta lettere lanciate contro il freddo muro della clausura che esplorano, senza compromessi, sentimenti di frustrazione, desiderio, odio e amore.

Lettere che la giovane donna spedisce alla religiosa piene di rimprovero per non aver scelto lei bensì Dio, lettere che rimarranno senza risposta fino a quando, il giorno di Pasqua, dal convento arriverà come risposta una lettera altrettanto sconvolgente.

Tratto dal libro EN CORPS EN TROP della scrittrice francese Marie Victoire Rouillier,  per gli straordinari contenuti e la bellezza del testo, questo libro è stato tradotto in Inghilterra con il titolo MY ORIGINAL SIN e rappresentato con grande successo a Parigi e al Festival di Avignone nel 1989.

Alessandro Sena che ne ha curato la traduzione italiana e che firma la regia dello spettacolo,  porta in scena per la prima volta in Italia, un’intensa storia raccontata con drammatica originalità, avvalendosi di una mise en scène al contempo struggente e suggestiva.

Note di regia

La rabbia. E’ questo il sentimento ricorrente nel bellissimo libro UN CORP EN TROPS della scrittrice francese Marie Victoire Rouillier,  oggi IL TUO NOME BRUCIA SULLE MIE LABBRA, titolo che può suggerire al contempo desiderio oppure odio, a seconda della persona il cui nome si vuole pronunciare, circostanza che la protagonista dello spettacolo vive in più occasioni.
Il libro è composto da quaranta lettere scritte da una giovane ragazza nei giorni di quaresima e indirizzate alla zia monaca di clausura. Lettere piene di amore, desiderio e odio, lettere che ripercorrono la vita della protagonista e ne tracciano il destino. Lettere bellissime ed intense che si nutrono di uno stile letterario originale e al contempo moderno. 
La scelta di avere quattro attrici per un unico personaggio (quello della ragazza che scrive a sua zia) è stata volutamente dettata da una diversa volontà di manifestare, attraverso esse, i vari stati di animo della protagonista, delineando in modo singolare ulteriori sfaccettature del personaggio.
Vestite di nero, diafane e austere come possono essere le donne  ritratte dal pittore John Singer Sargent, le attrici si muovono in una scenografia che riflette la fredda e solitaria gabbia in cui la protagonista ha racchiuso la sua vita decidendo di consacrarsi unicamente all’amore e all’odio che nutre nei confronti di sua zia.
 
Studio Antares Produzioni 
Patrocinio del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali
Ufficio Culturale Ambasciata di Francia in Italia

Recensione su Oltrecultura

TEATRO DEI CONTRARI
Dal  31 maggio al 4 giugno 2008

Via Ostilia 22 (Colosseo)

infoline e prenotazioni
: 339 8784860 – 06 45499124

ridotto: 10 euro / intero 12
tutte le sere alle ore 21:00 (lunedì compreso)

Il tuo nome brucia sulle mie labbra al Teatro dei Contrariultima modifica: 2008-05-30T17:00:00+02:00da liviabi
Reposta per primo quest’articolo