Caccia ‘L drago di Daniele Timpano

 
amnesiA vivacE – Rivista on line di Critica dell’Arte e della Società

dall’11 al 16 marzo 2008 – ore 21.15
Colosseo Nuovo Teatro
via Capo d’Africa 29/A – Roma
 

06af789db086351d895a3f030307fa55.jpg

caccia ‘L drago
 fabula in musica di
Daniele Timpano e Natale Romolo

 

ispirata all’opera di J.R.R. Tolkien

 

Spettacolo vincitore del premio “Le voci dell’anima” 2005

 

Le fiabe vanno strappate ai bambini. Ispirato liberamente all’opera di J. R. R. Tolkien, lo spettacolo di amnesiA vivacE cerca di andare in questa direzione. In una scena scabra, essenziale, ben poco fiabesca o bambinesca, un attore racconta per l’ennesima volta la storia di un tranquillo contadino dell’Inghilterra medioevale coinvolto suo malgrado in una caccia al drago et cetera et cetera. Tra continue divagazioni, ritardi, incidenti e amnesie che ne minacciano il lineare svolgimento, lo spettacolo è un divertito tentativo di raccontare questa storia. Una partitura per nulla medioevaleggiante, anzi piuttosto novecentesca, accompagna la narrazione ed anima musicalmente gli impulsi ritmici della parola e del gesto.


Un racconto scenico per voce, corpo e pianoforte dal vivo; insospettabilmente beckettiano, inevitabilmente divertente.
 
 
drammaturgia, regia, interpretazione di Daniele Timpano 
 musica originale dal vivo di Natale Romolo
 aiuto regia scena costumi di Valentina Cannizzaro
 disegno luci di Marco Fumarola
una produzione di amnesiA vivacE
 in collaborazione con UbuSettete periodico di critica e cultura teatrale
 
dall’11 al 16 marzo 2008 – ore 21.15
Colosseo Nuovo Teatro
via Capo d’Africa 29/A – Roma
 
Per informazioni e prenotazioni:
Colosseo Nuovo Teatro 06.7004932 – colosseonuovoteatro@gmail.com
amnesiA vivacE/Maria Rita Parisi cell 347.0069645 – mariaritaparisi@gmail.com

 
Il calendario completo di Daniele Timpano su
 

 

Spettacolo vincitore del premio “Le voci dell’anima” 2005 con la seguente motivazione:
 
Il talento di Timpano è innanzitutto nella sua capacità di ascolto. Più che un uomo è una membrana che assorbe e plasma le vibrazione del pubblico, continuo rimando di impulsi, provocazioni e attese. L’attore complementare a se stesso in un gioco di contrasti condotti con rigore estremo in cui il nucleo corpo-voce-narrato procede dalla sollecitazione di un medesimo impulso. Lo sguardo di Timpano ci cerca e ci tiene, è un torero e sa che non vi sono certezze, è astuto e non si crogiola in vuote furberie attoriali. Una ricerca lucida sull’estetica del linguaggio e sull’evento scenico che propone con una negazione al ‘gia visto’ cui siamo disabituati; il tentativo, riuscitissimo, di reinventare la realtà e di esplorarla, sorpreso, insieme al suo pubblico.
 

Daniele Timpano Autore-attore, regista. Daniele Timpano nasce a Roma il 18 maggio del 1974. Frequenta il biennio di recitazione presso il Conservatorio teatrale di G. B. Diotajuti e M° Antonio Pierfederici. Seminari con Fiorella D’Angelo (mimica Orazio Costa), Alfio Petrini (drammaturgia- Teatro Totale), Luca Negroni (commedia dell’Arte), Luis Ibar (direzione scenica). Come attore ha lavorato con Michelangelo Ricci (Finale di Partita, La Meglio Gioventù, Ubu Re), Carlo Emilio Lerici, Francesca Romana Coluzzi, Massimiliano Civica (Grand Guignol). Ha collaborato con diverse compagnie, tra le quali il ‘Teatro dell’Assedio’ (attuale ‘Teatro del porto’) di Livorno, ‘OlivieriRavelli teatro’ e ‘LABit- Laboratorio ipotesi teatro’, di Roma.

 
Fondatore del gruppo ‘amnesiA vivacE’, è autore-attore di diversi spettacoli, tra i quali: Storie di un Cirano di pezza; Teneramente Tattico; Profondo Dispari; Oreste da Euripide; caccia ‘L drago da J. R. R. Tolkien (spettacolo vincitore della terza edizione del premio Le voci dell’anima – incontri teatrali); Gli uccisori del chiaro di luna – cantata non intonata per F. T. Marinetti e W. Majakovskij ; dux in scatola. Autobiografia d’oltretomba di Mussolini Benito (finalista Premio Scenario 2005 e pubblicato in volume da Coniglio Editore nel 2006); Ecce robot! cronaca di un’invasione. Coordinatore dei laboratori teatrali, letterari e musicali Oreste ex Machina (2003), Gli uccisori del chiaro di luna (2004) e Fiabbe Itagliane (2005), finanziati dall’Università degli studi di Roma “la Sapienza”. Un suo testo, Per amarti meglio!, è stato finalista nella rassegna “Napoli drammaturgia in festival 2001”. È redattore (e collaboratore) della rivista on line www.amnesiavivace.it e di Ubu Settete, periodico di critica e cultura teatrale sul teatro “underground” romano a diffusione gratuita. È tra gli ideatori e organizzatori della rassegna Ubu Settete – fiera di alterità teatrali romane. Dell’edizione del 2003 è stato direttore artistico.

amnesiA vivacE (area ricerca ritrovamento e altro)
amnesiA vivacE si occupa di teatro, musica, filosofia ma – soprattutto – di altro.

Caccia ‘L drago di Daniele Timpanoultima modifica: 2008-03-07T23:15:00+01:00da liviabi
Reposta per primo quest’articolo